Cosa fare

Visite e degustazioni-strada del vino

La tradizione enogastronomica costiera associa al vino le pregiate carni di allevamenti e razze Maremmane autoctone, gli oli ed i mieli pregiati, in tripudi di sapori unici.
La strada del vino della costa degli Etruschi vi accoglie nel territorio delle colline sul mare un tempo culla della civiltà Etrusca.
Qui nasce il Sassicaia, assurto simbolo della costa toscana, tra i migliori vini al mondo.
Mediante il sito sovrascritto è attivo un servizio prenotazioni visite delle cantine.
Direttamente dalle cantine è previsto l’acquisto dei prodotti vinicoli o la loro degustazione oltre che ove previsto il servizio ristoro. Per la nostra azienda agricola La Cerreta ed i suoi prodotti vinicoli ed oleari siamo sempre disponibili previa prenotazione.

Vai al sito

Visite ai parchi ed alle oasi-safari parchi WWF

Il parco dell’alta maremma si estende per 25 km nella prima fascia costiera collinare fino al mare,le spiagge sabbiose si alternano a paludi, pinete, macchia mediterranea, popolato da molteplici specie animali è tutt’ora utilizzato per l’allevamento brado di bestiame, il parco mostra il lato selvaggio della maremma.

Vai al sito

Il rifugio faunistico di Bolgheri è circa 513 ettari di tombolo costiero arenile. L’oasi si trova nel comune di Castagneto Carducci è composto di bosco igrofilo, stagni, pinete e zone allagate, è possibile mediante il sito prenotare una visita con guida e mezzo.

Vai al sito

Ippovia - Visitare i dintorni delle oasi a cavallo

La Maremma toscana, terra tradizionalmente legata al cavallo, consente di vivere un esperienza che coinvolge i sensi, è un modo privilegiato da esplorare nella sua macchia mediterranea che smorza i venti salmastri che rendono l’aria balsamica. Il viaggiare lento è il modo migliore di apprezzare l’ambiente circostante ed i suoi panorami superbi con percorsi direttamente sulla costa. Le luci e le ombre della pineta dei Cavalleggeri ippovia costiera che collega tutte le torri di avvistamento della costa Livornese fino a Grosseto, attraversa i parchi regionali della Maremma e di S. Rossore a nord in provincia di Pisa fino alle alpi Apuane.
Nell’entroterra tra Casale Marittimo mediante la macchia della magona ed il guado del fiume Cecina è possibile raggiungere il castello medioevale di Rosignano Marittimo.
Dalla Macchia della Magona valicando il Passo del Terminino e proseguendo in discesa sul percorso che costeggia il Botro Grande si giunge fino a Campo di Sasso per attraversare la via attraversare ortogonalmente la Via Bolgherese che collega Bolgheri e Bibbona, in località Ceppatello.. Attraverso la campagna pianeggiante si supera il Fosso a Trogoli fino a raggiungere la zona abitata di Marina di Bibbona dove, attraversata la pineta, si arriva sulla spiaggia. Dal mare comincia la via del ritorno che, nella prima parte, costeggia il Fosso a Trogoli fino al Casone. Si prosegue verso Bibbona, dopo pochi chilometri si ritorna a Casale Marittimo.(45km)Sul sito sono visibili tutti i percorsi delle ippovie, i tempi di percorrenza e di sosta.

Vai al sito

Cicloturismo - Visitare i dintorni e parchi in bicicletta

Per passare la vostra vacanza in bicicletta con gli itinerari della costa degli Etruschi.
Gli itinerari racchiudono incredibili ambienti naturali e borghi medioevali.
La meravigliosa e fresca pineta ciclabile lungo mare che conduce da Cecina a S Vincenzo. (33km)
La strada del vino collinare fra i rinnomati vitigni che collegano i piccoli paesi medioevali da Montescudaio, Guardistallo, Casale Marittimo, Bibbona, fino a Bolgheri con il famoso viale dei cipressi di Carducciana memoria che conduce fino a S Guido.(20km)
I parchi della Val di Cornia con lunghissimi percorsi attraverso le colline metallifere e parchi archeologici che mediante l’affascinante strada volterrana raggiungono Volterra.(50km)
Il percorso mediante la vecchia Aurelia, che lungo la costa conduce da Cecina a Livorno attraverso il Romito si affaccia sul mare con le sue bellissime scogliere.(45km)
Per i più avventurosi un lungo percorso ad anello di circa (80 km) che percorso mediante la vecchia aurelia da Marina di Castagneto permette di raggiungere Populonia 65 km circa e le meravigliose spiagge del golfo di Baratti e tornare dal parco dell’oasi faunistica del WWF di Bolgheri nell’interno.

Vai al sito

Visitare le isole dell’arcipelago toscano

L’Arcipelago Toscano è celebre per la varietà di ambienti delle sue isole e per la loro oasi faunistica marina. Dal porto di Livorno è possibile effettuare mini crociere di 1 giorno le isole di Capraia, la più selvaggia e lontana dell’Arcipelago e per l’isola della Gorgona la più famosa per i suoi fondali, conosciuta dai sub di tutto il modo.
Dal porto di Piombino sono possibili escursioni giornaliere all’isola d’Elba, all’isola di Pianosa e di monte Cristo, solo previa autorizzazione della forestale, con splendido trekking di 3 ore sull’isola.
Da Grosseto, visita giornaliera delle isole di Giannutri, Formiche ed Argentario, con meravigliosa vista dal mare del parco della Maremma.
Tutte le informazioni sono visibili sul sito

Vai al sito

Immersioni subacque

L’arcipelago Toscano è il parco marino più grande d’Europa, con 61.474 ettari di mare e 17.694 di terra ed isole. Nota meta per le immersioni è famosa per la presenza di cetacei ed il fondale corallino. Le immersioni in area protetta sono regolate dall’ente parco.

Vai al sito